CHE COS’E’ IL  REGISTRATORE TELEMATICO?

Il registratore telematico è  un registratore di cassa elettronico con giornale di fondo elettronico che consentono di inviare, e quindi di trasmettere per via telematica all’Agenzia delle Entrate, gli incassi giornalieri.
I corrispettivi, grazie al registratore telematico, andranno inviati ogni giorno utilizzando la nuova procedura online dell’Agenzia delle Entrate chiamata corrispettivi elettronici.

LA NUOVA LEGGE FISCALE

  • DLgs 127 del 5 Agosto 2015, Art. 2 sull’Invio Telematico dei Corrispettivi per Esercenti con MF, GDO e DA

  •  Provvedimento AE del 28.10.2016, con allegate specifiche tecniche sugli RT,sugli MF adattati RT e sul Server RT

  • Dlgs 193 del 1 Dicembre 2016, su obbligo di invio dei dati delle fatture , su credito d’imposta e differimento dell’obbligo al 2018 per la GDO e al 1.1.2017 dei DA

  • DM 7 Dicembre 2016 con la definizione del Documento Commerciale, dati e suo utilizzo (quindi obbligo emissione, ancorché elettronica)

  • Circolari di chiarimento dell’Agenzia delle Entrate sulle specifiche degli RT

DA QUANDO DIVENTERA’ OBBLIGATORIO?

La trasmissione dei corrispettivi telematici  sarà obbligatoria per tutti i contribuenti a partire dal 1° Gennaio 2020, mentre per soggetti con volume d’affari superiore a 400.000 euro l’obbligo scatterà dal 1° Luglio 2019

 

Per attivare il registratore telematico SONO NECESSARI:

  1. Una linea internet libera su postazione fissa
  2. Un nodo di rete vicino al registratore telematico
  3. Le credenziali per accedere al portale dell’agenzia  delle entrate      

Vantaggi d’utilizzo del Registratore Telematico (RT):

  1. Ad ogni chiusura giornaliera del Registratore Telematico si invieranno i corrispettivi in formato elettronico all’agenzia delle entrate
  2. nello scontrino generato dal Registratore Telematico,saranno indicati Imponibile e IVA, non più il prezzo lordo. Non sarà più obbligatoria la compilazione del registro cartaceo dei corrispettivi.

 

CREDITO DI IMPOSTA

 
Al fine di agevolare, attraverso un incentivo economico, l’adeguamento tecnologico necessario per assolvere al nuovo obbligo, con il Decreto Fiscale 2018 è stato previsto il riconoscimento di un credito d’imposta.

Questo incentivo economico è riconosciuto in relazione alle spese sostenute negli anni 2019 e 2020 per l’acquisto o l’adattamento degli strumenti mediante i quali effettuare la memorizzazione e la trasmissione dei corrispettivi:

  1. 50% della spesa, con un limite di 250,00 euro in caso di acquisto
  2. 50% della spesa, con un limite di 50,00 euro in caso di adattamento_aggiornamento del dispositivo.

 

DA RICORDARE CHE:

  • Il limite di spesa si intende, rispettivamente, per ogni strumento acquistato o adattato_aggiornato
  • il credito di imposta è fruibile fino ad esaurimento del fondo

 

Per avere maggiori informazioni CHIAMA lo 0424/75095
o SCRIVI a
info@stl-srl.it